Capodimonte è tra i più noti e frequentati centri di vacanza della provincia per lʼambiente, la storia, l’archeologia, le tradizioni e la gastronomia, ma soprattutto perché offre, ogni estate, una stagione balneare indimenticabile nelle acque pulite del lago di Bolsena.

Lʼabitato sorge sulla penisola protesa sul catino, formatosi oltre 300 mila anni fa in seguito al collasso calderico di vulcani della catena dei monti Volsini.

Gli albori di Capodimonte risalgono, presumibilmente, dopo il 749 d.c. a seguito della distruzione e saccheggio per opera dei Longobardi di Bisenzio, la città scomparsa di origine protostorica poi etrusca e infine romana, che sorgeva su di una collina poco distante.

Lʼunicità di Capodimonte è stata da sempre apprezzata, ma soprattutto, nel Rinascimento: le grandi personalità del momento, amavano trascorrervi periodi di riposo e di svago come testimoniato, tra lʼaltro, dal palazzo-fortezza Farnese che sovrasta le case, che ospitò, tra gli altri, numerosi pontefici e autorità.

Il palazzo fu realizzato agli inizi del ʻ500 su di unʼantica rocca, da Antonio da Sangallo il giovane, per conto del cardinale Alessandro Farnese, il futuro papa Paolo III.

Il territorio ha restituito molti reperti delle varie epoche custoditi in alcuni dei maggiori musei archeologici mentre dai fondali è stata recuperata una piroga preistorica visibile nel locale museo della navigazione.

L’ambiente naturale è ancora abbastanza integro e gli amanti della natura possono ammirare da vicino numerosissime specie animali e in particolare l’avifauna lacustre (cormorani, folaghe, svassi, aironi, ecc.)

Dal belvedere può essere visibile il Presepe sommerso a 4 metri di profondità, meta dei sub nel periodo natalizio quando viene installata nei fondali una grande stella luminosa.

Il paese è stato spesso scelto per ambientare film e come scenografia particolare per diverse fiction e serie televisive.

Il verde pubblico attrezzato, adiacente alla spiaggia alberata, garantisce lo svago per tutte le età grazie ai numerosi esercizi ricettivi, di ristorazione e per il noleggio di natanti.

Il porto consente la pesca nonché l’ormeggio ottimale di oltre 300 imbarcazioni per la partenza per i siti subacquei, le escursioni alle isole (Bisentina e Martana) e il giro del lago che sono assicurati anche dal servizio di navigazione con traghetti.

Gli sport acquatici sono i capisaldi per vacanze e soggiorni veramente invidiabili grazie alle varie associazioni che garantiscono la pratica degli sport acquatici (canoa, canottaggio, vela e windsurf) e organizzano numerose manifestazioni nel corso dell’anno.

 

DA VISITARE

- Museo della Navigazione delle Acque interne

- Belvedere del Presepe subacqueo

- Chiese di santa Maria Assunta,

- San Carlo;

- San Rocco;

- Lungolago.

EVENTI E MANIFESTAZIONI

SantʼAntonio Abate - Processione del Venerdì Santo - Processione della Madonna delle Grazie, con infiorata - Sagra del Coregone – Fuochi dʼartificio Festa di San Rocco (15 agosto).